Disturbo ossessivo-compulsivo: una prigione da cui provare a liberarsi

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è il più frequente dei disturbi d’ansia. Necessita di cure prolungate che spesso comportano solo l’attenuazione di una sintomatologia molto invalidante.

Secondo il DSM-IV, manuale diagnostico psichiatrico, le Ossessioni sono idee, pensieri, immagini ricorrenti, persistenti e angosciosi, vissuti come intrusivi ed inappropriati. Il soggetto che ne soffre è consapevole che le ossessioni siano prodotte dalla sua mente.

Le Compulsioni sono comportamenti (es. riordinare, lavarsi le mani), oppure azioni mentali (es. contare, ripetere frasi e preghiere) ripetitivi ed intenzionali. Le compulsioni sono correlate alle ossessioni poiché il soggetto è convinto che se mette in atto la compulsione in modo meticoloso e preciso, essa può bloccare e neutralizzare l’evento temuto che era stato paventato dall’ossessione. Read more »