Disturbi Alimentari

A parte i più noti, Anoressia e Bulimia, esistono altri disturbi della Condotta Alimentare, come l’Ortoressia e il Binge eating disorder.

In tutte queste condizioni cliniche, oltre ad un’attenzione eccessiva rivolta al cibo e alla sua assunzione è presente un’alterata immagine del sé corporeo e una identità non adeguatamente strutturata.

Spesso il peso è alterato, in eccesso o in difetto, in modo potenzialmente pericoloso per la salute del paziente.
I Disturbi della Condotta Alimentare sono frequentemente associati a Depressione, Distimia e Disturbi d’Ansia.

Il trattamento deve essere multidisciplinare.  Lo psichiatra-psicoterapeuta deve avvalersi di altre figure professionali come il medico internista, l’endocrinologo e il nutrizionista.
La psicoterapia è indispensabile e frequentemente si rende necessario un supporto farmacologico, almeno in alcune fasi del disturbo.

Articoli correlati

Articoli Recenti
Iscriviti alla Newsletter

Puoi ricevere gli articoli scritti dallo Studio Psichiatria Integrata comodamente nella tua casella e-mail, il giorno stesso in cui vengono pubblicati.

Loading