Medicina di Regolazione e Omotossicologia

La Medicina di Regolazione e l’Omotossicologia possono essere efficaci per aiutare l’organismo ad autoregolarsi e ridurre l’impatto dei fattori d’invecchiamento cellulare.

Lavorano in integrazione e non in sostituzione alla medicina tradizionale, aumentando le possibilità di intervenire, sia nella prevenzione sia nella cura delle malattie, soprattutto croniche, tipiche della vecchiaia.

Accompagnano l’organismo nel fisiologico processo d’invecchiamento affinché esso avvenga in modo più dolce e modulato.

L’invecchiamento è un processo biologico geneticamente determinato in ciascuno di noi e influenzato da molteplici fattori tra cui la riduzione della funzionalità endocrina; non soltanto ovaio e testicolo riducono la produzione degli ormoni sessuali, ma si assiste ad una graduale involuzione di tutto l’asse neuro-endocrino.

Affrontare positivamente e in salute il processo di invecchiamento

Un’altra causa dell’invecchiamento è la riduzione negli anni del numero di mitocondri, gli organuli presenti all’interno della cellula che generano energia sotto forma di ATP.

Ricordo, a questo proposito, che l’attività fisica, soprattutto di tipo aerobico, induce in poche settimane un oggettivo aumento dei mitocondri.

Anche il sistema immunitario con gli anni diventa meno efficiente, ciò può dare luogo a malattie autoimmuni in cui il sistema è ipereattivo o a condizioni di scarsa difesa. La longevità dipende da un sistema immunitario efficace ma non aggressivo.

Tutte le strategie che si possono attuare a beneficio della salute e per ridurre l’esposizione a ciò che fa male al nostro organismo, lo fa ammalare e lo fa invecchiare, agiranno sul corpo ma allo stesso tempo sulla nostra mente, il cervello è un organo al pari di tutti gli altri. Uno stile di vita corretto preserva quindi le nostre funzioni cognitive e il tono del nostro umore.

Non è necessario essere troppo rigidi e rigorosi nell’applicare questi consigli. L’eccesso di zelo nel seguirli sarebbe già di per sé un fattore stressante.

Porre attenzione, concedendosi anche sane piccole trasgressioni, è il modo migliore per applicare una strategia vincente che può anche durare nel tempo.

 

Mens sana in corpore sano

Scarica l’infografica “Mens Sana in Corpore Sano”

La Medicina Fisiologica di Regolazione e i farmaci Omotossicologici possono essere validi ausili che rendono il processo d’invecchiamento meno brusco, influenzando positivamente i deficit cognitivi e fisici tipici della vecchiaia.

Sono disponibili Citochine e Interleuchine che modulano e regolarizzano il sistema immunitario, preparati a forte azione antiossidante che stimolano la funzione dei mitocondri e di conseguenza i processi di degenerazione e morte cellulare.

Esistono fattori di crescita neurotrofici che possono stimolare e preservare i neuroni.

E’ oramai noto che le cellule del sistema nervoso centrale possono rigenerarsi e moltiplicare le loro sinapsi.

Sono disponibili ormoni in diluizioni simili a quelle che normalmente agiscono nel nostro organismo che possono modulare la funzione delle ghiandole endocrine regolandone la funzione se in eccesso o in difetto.

Integrare uno stile di vita sano con questo tipo di cure e di interventi può rappresentare un buon modo di costruirsi una vecchiaia ” in salute”.

La dott.ssa Cristina SelviPsichiatra a MilanoPsicoterapeuta e Omotossicologa, si occupa di Invecchiamento attivo, Medicina di Regolazione e Omotossicologia a Milano. Ha fondato lo Studio Psichiatria Integrata al fine di promuovere un approccio integrato  fra varie discipline e metodi, che fornisca alla persona una risposta il più adeguata, più personalizzata e più corretta possibile in un momento di difficoltà della propria vita.